Turnazione nel commercio al dettaglio

Per quanto riguarda la turnazione, nessun altro settore ha visto una quantità di studi così elevata quanto il commercio al dettaglio.

Nel commercio al dettaglio, possiamo acquisire accuratamente tutti i dati che rendono felici i capi. Questi possono finalmente utilizzare le formule che hanno imparato all'università.

E faranno certamente bene ad utilizzarle.

Nel commercio al dettaglio, i margini in genere sono esigui.

Il costo del personale è elevato.

Se non tengono sotto controllo il costo del personale, i conti dell’azienda finiranno ben presto in rosso.

Turnazione nel commercio al dettaglio: come viene creato il quadro settimanale dei turni

Nel settore del commercio al dettaglio, la turnazione viene stabilita di solito settimanalmente.

Tramite i dati di bilancio, possiamo prevedere gli introiti settimanali e la somma che possiamo impiegare per coprire i costi del personale.

Una divisione per il costo settimanale medio di un singolo commesso fornirà il numero massimo di commessi che possiamo utilizzare nella settimana, ad esempio N.

Non possiamo adoperare un numero superiore a N, altrimenti il negozio non ricaverà profitti.

Però se il numero N è basso, questo potrebbe significare ad un pessimo servizio offerto ai clienti.

Un'applicazione di workforce management avvertirà i gestori e quelli decideranno se vogliono subire una perdita (accade talvolta che i gestori decidano di perdere denaro per un certo periodo di tempo, perché sanno che recupereranno la perdita in un periodo successivo).

Per quanto ci riguarda, abbiamo un numero N di addetti che possiamo utilizzare nella settimana.

La nostra abilità come coordinatori consiste nel fare l'uso migliore di N addetti, distribuendoli in giorni ed ore dove sono più utili.

Turnazione nel commercio del dettaglio: distribuire gli addetti orizzontalmente

A seconda del contratto di lavoro, ogni addetto ha 1 o 2 giorni liberi in una settimana.

Il primo passaggio consiste nell'allocare i giorni liberi di ogni addetto.

Occorre che distribuiamo i giorni liberi in modo tale che:

  • si abbia un numero maggiore di addetti nei giorni di maggiore afflusso dei clienti
  • nel lungo periodo tutti gli addetti riposino per lo stesso numero di giorni della settimana (se possibile)

Si deve essere accorti, in modo da ottenere la massima forza lavoro - ad esempio - nei fine settimana, quando il numero dei visitatori è massimo. Spesso nessun riposo è concesso ai dipendenti nei giorni di massima affluenza.

Inoltre, dovremmo ripartira equamente il carico di lavoro tra gli addetti, in modo tale che tutti condividano lo stesso numero di quelli che sono considerati turni buoni e cattivi.

 Superfluo dirlo, ma un'applicazione di pianificazione del personale eseguirà il compito in modo automatico. Inseriamo l'afflusso medio di visitatori per giorno della settimana. Inseriamo il tipo di contratto per ogni addetto. L'applicazione fa tutto il resto: ottimizzerà l'assegnazione dei giorni liberi e il numero di addetti disponibili per ogni giorno della settimana.

Turnazione nel commercio del dettaglio: distribuire gli addetti verticalmente

Abbiamo concluso il primo passaggio e per ogni giorno della settimana abbiamo il nome degli addetti disponibili.

Il passaggio successivo è quello di avere un maggior numero di addetti nelle parti della giornata lavorativa dove l'afflusso di clienti è maggiore.

Nel frattempo ci occorre

  • riempire (ma non superare) la dotazione oraria settimanale di ogni addetto
  • adoperare solo turni prestabiliti
  • assegnare in modo equo agli addetti turni di mattina e turni di pomeriggio

Si tratta di un problema di ottimizzazione che John Nash sarebbe in grado di risolvere in qualche minuto … ma nel caso non fossimo John Nash … saremmo disperati.

Come ci si può ben attendere, un'applicazione di pianificazione del personale riuscirà a risolverlo in un tempo così breve (alcuni secondi) che John Nash arrossirebbe

Quando i negozi coinvolgono centinaia di addetti e viene richiesta un'analisi dettagliata (ad esempio, con finestre temporali lunghe un quarto d'ora) potremmo veder un filo di fumo giallo alzarsi dal nostro PC, ad indicare che il nostro problema è troppo difficile da risolvere.

Oggi le migliori applicazioni usano potenti risolutori, così un problema deve essere davvero complesso per essere irrisolvibile.

Turnazione nel commercio al dettaglio: messa a punto della turnazione

La rifinitura di una turnazione automatica e ottimizzata viene compiuta manualmente.

Il mondo ha ancora bisogno di noi. I computer ci rubano il lavoro ma non il tempo. Quando osserviamo il piano dei turni ottenuto automaticamente , vediamo sempre particolari che possono esser migliorati: ridurre la pausa di Giovanni, dilazionare l'orario di entrata di Paolo, e così via.

Un'applicazione di pianificazione del personale farà qualsiasi cosa non proibiamo esplicitamente. Così facendo, i risultati che si ricavano possono essere a volte singolari.

Mentre applichiamo i ritocchi finali, l'applicazione ci mostrerà possibili deviazioni dai risultati ottimali. Talvolta, un piano dei turni più ragionevole è assai migliore di un piano turni assolutamente ottimale: la soddisfazione degli addetti conta molto di più della soluzione a più alto profitto suggerita dall'ottimizzazione.

Contact us
Demo gratuite
Call Me Now!
Chiamami! Inserisci il tuo n. di telefono qui
Buy Tickets Now!
Tickets